Sulla spinta dell’Amministrazione del Comune di Terni in partenariato con il Comune di Narni, con la partecipazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni (CARIT), con l‘interesse del Garden Club di Terni e l’apporto di studiosi quali Anna Ottani Cavina e dell’artista Franco Passalacqua, nasce un progetto che parte da uno dei punti chiave dell’offerta culturale della bassa Umbria denominato “I Luoghi ritrovati di una Valle Incantata – Itinerario e museo diffuso dei plenaristi nella Valle del Nera” che porta all’attenzione del pubblico e degli storici dell’arte in generale l’esperienza della pittura en plein air.

Il progetto si sta realizzando ad opera di un gruppo di lavoro costituito da Franco Passalacqua, ideatore e animatore del progetto, il Comune di Terni nelle persone di Francesca Malafoglia, di Giorgio Armillei, di Federico Nannurelli, di Alessandra D’Egidio, di Carlo Fioretti, di Paola Giuliani. Inoltre con l’apporto del Comune di Narni nelle persone di Gianni Giombolini e Roberto Nini e del Garden Club di Terni con Laura Bartolocci.

Consulenza scientifica: Anna Ottani Cavina
Professore emerito di Storia dell’arte moderna Università di Bologna e Johns Hopkins University, Anna Ottani Cavina ha fondato e diretto, dal 2001, la Fondazione Federico Zeri. Visiting professor nelle università americane di Yale, Brown, Columbia University, ha lavorato presso la National Gallery di Washington, Il Getty Museum di Los Angeles, il Metropolitan Museum di New York. Ha pubblicato e allestito esposizioni sui temi della pittura caravaggesca, del Seicento italiano, dell’età neoclassica e romantica. Collabora alle pagine culturali del quotidiano “la Repubblica”. Anna Ottani Cavina, è stata insignita della Légion d’honneur nel 2001.

Archivio: Marcella Culatti
Dottore di ricerca in Storia dell’Arte, Marcella Culatti si è laureata in Storia dell’Arte Moderna a Bologna con Anna Ottani Cavina e specializzata in Archeologia e Storia dell’Arte presso l’Università di Siena. Nel 2007 ha conseguito il dottorato presso l’ateneo bolognese con una ricerca su La rappresentazioni delle arti in Italia. Pittura e Scultura in epoca moderna. Dal 2008 al 2013 è stata titolare di assegni di ricerca presso il Dipartimento delle Arti Visive di Bologna. È autrice di una monografia su Villa Montalto Negroni. Fortuna iconografica di un luogo perduto di Roma (Venezia, 2009) e di diversi saggi usciti su riviste specializzate e in volumi miscellanei. Dal 2007 lavora presso la Fondazione Federico Zeri, incaricata della revisione scientifica delle schede di catalogo.

Documentario: 6 Aprile Audiovisual. Società di produzioni video di Riccardo Truffarelli nata nel 1978. Collabora nel settore documentaristico con la Rai da 25 anni e tra i suoi clienti annovera Metropolitan Museum New York, Museo del Bargello Firenze, Unicef, RTSI (Radio Televisione Svizzera), Société d’Exploration de doc (Francia, Belgio,Monaco)

Comunicazione: Global Media SRLS

Contributo principale ad opera Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni.

Show Buttons
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Hide Buttons