Con “I Luoghi ritrovati di una Valle Incantata” si inaugura in Umbria un nuovo modo per scoprire le bellezze del territorio: attraverso l’arte e l’esperienza emozionale degli artisti.
Cuore del progetto è la realizzazione di un Museo Diffuso della pittura en plein air (MDP): ovvero un itinerario che si snoda attraverso la valle e le strade dell’epoca. L’itinerario – che può essere ripercorso già da ora – interessa i luoghi dove i pittori hanno realizzato i quadri. Tale via dell’arte si sviluppa lungo il Fiume Nera ed interessa oltre alla Cascata delle Marmore, luoghi come PiedilucoPapigno e Narni con il superbo Ponte di Augusto, scorci privilegiati dalla pittura degli artisti. Successivamente, ed entro il 2016, nei punti dove i pittori hanno realizzato i loro quadri verranno messe le riproduzioni dei dipinti e realizzate cinque stanze museali nei luoghi più rappresentativi della pittura en plein air, con una sede orientativa alla Cascata delle Marmore dove il visitatore potrà trovare informazioni sui percorsi guidati, vedere il documentario “La Valle Incantata” e saperne di più sul progetto.
L’itinerario – articolato in un percorso di circa 20 km – ripercorre l’esperienza dei plenaristi, attraverso le strade che gli stessi artisti seguivano per raggiungere il loro ideale punto di osservazione. In qualche caso, il visitatore può sorprendersi, scoprendo che non raramente il panorama è ancora oggi uguale a quello di centinaia di anni fa. Testimonianza di come, nella bassa Umbria la cementificazione non abbia avuto la meglio sulla natura e il tempo abbia riconsegnato così com’è il territorio agli occhi del moderno plenarista.

Per ripercorrere l’itinerario, scarica qui la mappa interattiva

Scarica la mappa

ITINERARIO DEI QUADRI

CASCATA DI SOTTO

PIEDILUCO

PONTE AUGUSTO

NARNI

CASCATA SUPERIORE

PAPIGNO

Show Buttons
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Hide Buttons